Menu

Riscaldamento con stufe a pellet e biomasse

Scopri soluzioni per Riscaldamento con stufe a pellet e biomasse nel nostro showroom a Siena!

Che cos'è il riscaldamento con stufe a pellet e biomasse?

Sono considerate biomasse tutti quei prodotti di origine agricola e vegetale che possono essere bruciati per produrre calore/energia. Rientrano quindi in questa categoria: legna, pellet, mais, nocciolino di sansa, gusci di nocciole, di mandorla e di pistacchi, eccetera. Questi combustibili sono ritenuti energeticamente sostenibili perchè rilasciano nell'ambiente una quantità di anidride carbonica più o meno uguale a quella assorbita durante le fasi di crescita della pianta da cui derivano; e inoltre sono completamente biodegradabili.

A cosa serve il riscaldamento con stufe a pellet a Siena?

Le biomasse sono utilizzate per il riscaldamento di ambienti e talvolta anche per la produzione di elettricità. Parlando di riscaldamento, è possibile sfruttare questi combustibili utilizzando stufe, camini, caldaie, termocucine e termocamini per riscaldare interi edifici oppure singole zone in base alle proprie esigenze e alle tipologie di impianti, anche durante i rigidi inverni di Siena e provincia.

Esistono stufe, camini, caldaie, termocucine e termocamini di svariate potenze e linee estetiche che li rendono adatti e facilmente integrabili in qualsiasi abitazione. È possibile usarli per scaldare alcune zone della casa tramite aria calda, oppure possono facilmente essere collegati all'impianto di riscaldamento esistente per scaldare interi appartamenti o addirittura edifici. Inoltre, è possibile abbinare a stufe, camini, caldaie, termocucine e termocamini che usano combustibili granulari (es. pellet) dei sistemi di caricamento automatico del combustibile, in modo da aumentare sostanziosamente l'autonomia delle macchine, poiché essi prelevano il combustibile da dei serbatoi remoti che possono addirittura essere interrati, oppure posti in una cantina o un garage.

Vantaggi del riscaldamento a legna pellet e biomasse

  • Grande risparmio economico in confronto ai combustibili tradizionali. Facciamo un paragone tra il pellet, che è la biomassa più diffusa, e i combustibili tradizionali:
Combustibile Potere calorico Costo Consumo Spesa riscaldamento Spesa
Pellet - 1 kg 5 kw  0,30 €  10.000 kw 600,00 €   0
Metano - 1 m3 10 kw  0,98 €  10.000 kw  980,00 €  +39%
Gasolio - 1 l 10,8 kw 1,60 €   10.000 kw  1481,00 €  +60%
GPL - 1 l 6,8 kw  1,10 € 10.000 kw   1617,00 €  +63%

Possiamo quindi facilmente vedere come il pellet permetta notevoli risparmi sulla bolletta energetica, che vanno dal 39% nei confronti del metano fino al 63% nei confronti del GPL. Considerando che le altre biomasse sono normalmente più economiche del pellet, possiamo immaginare risparmi ancora maggiori.

  • Indipendenza energetica, e quindi indipendenza dalle grandi speculazioni economiche internazionali sui combustibili fossili.
  • Prezzo del combustibile stabile nel tempo: anche per chi acquista pellet il prezzo del combustibile è considerato stabile, salvo piccole variazioni dovute ai trasporti. Dopo una grande carenza di pellet nel 2007 sul mercato italiano, dovuto a un boom improvviso di stufe e caldaie a biomasse, in Italia sono nati moltissimi piccoli o grandi produttori di pellet, oggi arrivati ad alcune migliaia: un impianto di pellettizzazione (a differenza di un metanodotto o un pozzo petrolifero) ha infatti costi accessibili per molti imprenditori. Per un numero così grande di produttori frazionati e sparsi su tutto il territorio nazionale, pertanto, è impossibile creare un cartello e drogare il mercato del pellet. Sarà quindi il mercato a stabilire il prezzo del pellet: Se aumenta la domanda, a parità di offerta aumenta il prezzo, ma così facendo aumenta il margine di guadagno per chi produce pellet, quindi aumenteranno gli imprenditori che decidono di investire su questo settore e conseguentemente aumenterà l'offerta, che tornerà a essere bilanciata con la domanda; e quindi il prezzo tornerà a scendere. Esattamente quello che è successo nel 2007 e negli anni a seguire. Ovviamente il prezzo del pellet varia nell'arco della stagione: se si acquistano due pancali in estate, consegnati direttamente a domicilio dal grossista, il prezzo è nettamente più interessante rispetto a quello di un acquisto di 10 sacchetti a dicembre, in un supermercato. Se parliamo poi di pellet sfuso da consegnare direttamente dentro gli appositi silos di stoccaggio, abbiamo un prezzo ancora più vantaggioso.
  • Facilità di gestione e grande automazione dei sistemi che funzionano a combustibile granulare: oggi queste macchine hanno infatti sviluppato una notevole affidabilità, un'altissima efficienza, e un'elevata autonomia, grazie ai sistemi di stoccaggio, di trasporto combustibile e all'elettronica integrata che ne consente la programmazione, l'accensione, la pulizia, eccetera.
  • Il gradevolissimo aspetto estetico e i design per tutti i gusti rendono apprezzabile anche il posizionamento in ambiente delle macchine, che permette di creare un'atmosfera calda e accogliente, oltre al confort e al risparmio.

Incentivi per il riscaldamento con stufe a pellet a Siena

I sistemi di riscaldamento con stufe a pellet a Siena e tutte le opere per la loro installazione accedono a:

  • Detrazione Irpef del 50% in 10 anni per ristrutturazioni edilizie e manutenzioni straordinarie.
  • Detrazione Irpef del 65% in 10 anni per riqualificazione energetica ("ecobonus"), a patto che l'edificio su cui viene installato il sistema di riscaldamento abbia un determinato grado di isolamento termico che viene calcolato di volta in volta dai nostri tecnici.
  • Conto Termico in base agli effettivi rendimenti delle macchine installate e in base alla zona climatica di installazione. Questa forma di incentivo è particolarmente interessante perché viene erogatoa al cliente in soli due anni, ma risente anche di alcune ristrettezze: infatti può essere usata solo in caso di sostituzione di caldaia a gasolio o di vecchie macchine a biomassa meno efficienti di quelle che si desidera installare. È invece meno restrittivo per aziende agricole e serre, che normalmente possono accedervi in quasi tutte le condizioni.

Allegati

Nessun allegato disponibile.