Menu

Micro Cogeneratori

Scopri soluzioni per Micro Cogeneratori nel nostro showroom a Siena!

Che cos'è la micro cogenerazione?

I sistemi di cogenerazione e micro cogenerazione (in caso di taglie inferiori ai 50 kw elettrici) sono dei motori che producono contemporaneamente corrente elettrica e calore (si possono considerare come delle caldaie che producono anche corrente elettrica). Possono funzionare utilizzando biomasse (legna, pellet, nocciolino, mais, eccetera) o gas e biogas, ed esistono di varie dimensioni, utilizzabili sia in ambienti domestici che lavorativi (alberghieri/ricettivi, commerciali, sportivi, industriali e in tutti quei settori che hanno consumi elettrici e termici).

I micro cogeneratori ad alto rendimento, detti CAR, raggiungono efficienze oltre il 90%; pertanto, se li confrontiamo con i rendimenti intorno al 45% raggiunti dai generatori elettrici tradizionali e spesso utilizzati anche in molte grandi centrali elettriche, possiamo facilmente comprendere perché questa tecnologia sia considerata energeticamente sostenibile e di pubblico interesse.

Oggi si parla anche di trigenerazione, perché esistono dei sistemi per trasformare il calore in esubero in freddo, e che, applicati a sistemi di micro cogenerazione, permettono di fare corrente, calore e freddo.

A cosa servono i micro cogeneratori?

Esistono varie taglie di cogeneratori (quelli particolarmente piccoli vengono definiti micro-cogeneratori), ma la principale differenziazione fra i vari cogeneratori è data dalla tipologia di combustibile che li alimenta:

  • Alimentati a gas metano, sono più adatti in ambienti cittadini e risultano estremamente interessanti per strutture ricettive e sportive poste in luoghi dove, a causa dei vincoli paesaggistici, non è possibile installare impianti fotovoltaici o solare termico sui tetti. Con questo tipo di alimentazione troviamo anche i grandi impianti di cogenerazione spesso usati da aziende e industrie per calore di processi industriali e corrente per la produzione.
  • Alimentati a pellet, esistono di piccolissima taglia e sono perfetti per abitazioni anche in Classe A.
  • Alimentati a legna, cippato, nocciolino, mais e altre biomasse, sono solitamente di taglia media e risultano adatti in zone di campagna, visti gli spazi necessari allo stoccaggio dei combustibili utilizzati. Sono quindi adatti per aziende agricole, agriturismi, eccetera.
  • Alimentati a biogas, sono solitamente di dimensioni importanti poiché necessitano anche di un impianto per la produzione di biogas. Risultano quindi adatti per quelle aziende che hanno una grossa quantità di liquami da smaltire (allevamenti, eccetera).

Vantaggi dei micro cogeneratori

  • Risparmio sui costi di gestione rispetto alle tradizionali caldaie, poiché la corrente elettrica è praticamente gratuita.
  • Autonomia termica ed elettrica nei casi di alimentazione a pellet, biomasse e biogas.
  • Produzione elettrica autonoma in quelle zone soggette a interruzioni elettriche.
  • Minore impatto ambientale se paragonato alle normali centrali energetiche.
  • Produzione elettrica decentralizzata con minori costi di distribuzione.

Incentivi per micro cogeneratori

La micro cogenerazione ad alto rendimento (CAR) e tutte le opere per la sua installazione accedono ai seguenti incentivi fiscali:

  • Detrazione Irpef del 50% in 10 anni per ristrutturazioni edilizie e manutenzioni straordinarie. Si porta in detrazione dalle tasse il 50% di tutte le spese relative alla micro cogenerazione, compresi i materiali, l'installazione, la progettazione e l'IVA.
  • Detrazione Irpef del 65% in 10 anni per riqualificazione energetica ("ecobonus") Si porta in detrazione dalle tasse il 65% di tutte le spese relative alla micro cogenerazione, compresi i materiali, l'installazione, la progettazione e l'IVA.
  • Defiscalizzazione delle accise sui combustibili.
  • Certificati bianchi.

Allegati

Nessun allegato disponibile.